Il mare, una perenne onda di piacere

“…Il mare non soltanto era per lui una delizia per gli occhi, ma era una perenne onda di pace a cui si abbeveravano i suoi pensieri, una magica fonte di giovinezza in cui il suo corpo riprendeva la salute e il suo spirito la sua nobiltà. Il mare aveva per lui l’attrazione misteriosa d’una patria; ed egli vi si abbandonava con una confidenza filiale, come un fogliul debole nelle braccia d’un padre onnipossente. E ne riceveva conforto; poiché nessuno mai ha confidato il suo dolore, il suo desiderio, il suo sogno al mare invano.”

(G. D’Annunzio, Il piacere)

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: