Galapagos: patrimonio mondiale a rischio

PARIGI, 26 GIU – Il Comitato del patrimonio mondiale dell’Unesco ha iscritto oggi le Isole Galapagos, in Ecuador, e il Parco nazionale del Niokolo-Koba, in Senegal, sulla Lista del patrimonio mondiale a rischio. Le isole Galapagos nell’Oceano Pacifico, e la riserva marina che le circonda sono ”minacciate da specie invasive, da un turismo e da una immigrazione crescente”, secondo il Comitato dell’organizzazione dell’Unesco, che e’ riunito a Christchrch, in Nuova Zelanda, fino al 2 luglio. Le Isole Galapagos sono state il primo sito ad essere iscritto, nel 1978, nella lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco. IL Parco nazionale del Niokolo-Koba, situato sulle rive del Gambia e dove si trova la piu’ grande delle antilopi, l’Alce di Derby, ”e’ minacciato dalla caccia e da un progetto di costruzione di una diga” sulla riviera del parco. ”Questa diga minaccerebbe le praterie necessarie al mantenimento della fauna”, ha sottolineato il Comitato dell’Unesco. L’iscrizione di un sito sulla lista del patrimonio mondiale in pericolo permette di fornire immediatamente al luogo minacciato un’assistenza nell’ambito del Fondo del Patrimonio mondiale. Inoltre la sua iscrizione e’ utile secondo l’Unesco anche ”per allertare la comunita’ internazionale nella speranza che si mobiliti per salvare i siti colpiti”. La Lista del patrimonio mondiale e’ stata creata nel 1972 e conta oggi 830 siti in 139 paesi. Sono 45 le nuove candidature di luoghi naturali e architettonici, ancora al vaglio del Comitato.

Fonte: ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: