I castelli di sabbia uccidono più degli squali

Il curioso allarme è stato lanciato da uno studio di Bradley Maron pubblicato sul New England Journal of Medicine e poi ripreso dal quotidiano inglese The Guardian. Lo studio afferma che, dal 1990 a oggi, negli Stati Uniti, le buche lasciate sulla spiaggia da bambini e adulti che costruiscono castelli di sabbia, hanno causato sedici decessi contro i dodici avvenuti per l’attacco di uno squalo.
Sembra che in America abbiano preso molto sul serio la questione: l’allarme è così alto che alcune amministrazioni locali hanno chiesto ai loro bagnini di vigilare e bloccare la costruzione dei castelli di sabbia laddove lo ritenessero opportuno. Questo ovviamente ha generato molte polemiche fra i bagnanti, che si sono lamentati di vedere rovinate le proprie vacanze, inconsapevoli del rischio che corrono ogni volta che camminano su una spiaggia.

Fonte: Adnkronos

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: