Ibiza: presto riapriranno le spiagge

ROMA Luglio 2007 – Riapriranno in pochi giorni le spiagge di Ibiza contaminate dal carburante uscito da un mercantile naufragato. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture spagnolo, Magdalena Alvarez: in due giorni, riferisce, sono state raccolte 30 tonnellate di combustibile. L’area di maggiore crisi e’ attualmente quella di Playa d’Embossa, dove e’ stata predisposta una barriera per assorbire le sostanze inquinanti. Ieri il Wwf aveva fatto notare come ogni anno finiscano in mare “tra le 700mila e il milione e mezzo di tonnellate di idrocarburi, scaricate in modo legale, come l’episodio di ieri con la nave Don Pedro, oppure con attivita’ illegali per evitare costi di smaltimento”. L’organizzazione ha poi fornito i dati del traffico in mare: ogni giorno circa 2500 imbarcazioni, tra le quali 300 petroliere, attraversano il Mediterraneo.

Fonte: Il Secolo XIX

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: