Il decalogo del bagnante

ROMA – Per evitare che una vacanza al mare si trasformi in un incubo, basta osservare poche e semplici regole. Ecco il decalogo del bagnante stilato dalla Guardia Costiera che e’ sempre utile ricordare:
1 – Non fare il bagno se le condizioni del mare o del tempo non lo permettono e se e’ esposta la bandiera rossa;
2 – Mai immergersi prima di tre ore da un pasto completo; dopo l’esposizione al sole bagnarsi gradualmente;
3 – Non tuffarsi se non si conosce il fondale e non si e’ tuffatori provetti;
4 – Mai avventurarsi con ciambelle, canotti e materassini oltre
50 metri dalla riva;
5 – Ascoltare sempre cosa dice il proprio fisico: se non si e’ in forma, meglio rimandare il bagno;
6 – Ricordare ai non esperti nel nuoto il ‘limite delle acque sicure’ (fino ad una profondita’ di
1,60 metri), che deve essere segnalato da galleggianti bianchi;
7 – Chiedere consigli ai bagnini e alla Guardia Costiera;
8 – Rispettare gli altri bagnanti in acqua e sulla spiaggia;
9 – Salvaguardare il mare e la natura e non lasciare rifiuti;
10 – Per le emergenze in mare il numero da comporre e’ il 1530.
Ai diportisti si ricorda che la zona di mare fino a
200 metri dalla battigia e’ riservata alla balneazione.

Fonte: ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: