Mare sicuro: le aree marine protette

Il Mediterraneo è un mare con un limitato ricambio d’acqua che non consente una completa rigenerazione, se non con tempi particolarmente prolungati.
Lo scarico di sostanze oleose e di materie plastiche, provoca conseguenze dannose per le specie animali marine, proprio perché rimangono nell’ambiente per parecchio tempo.
Per questo motivo il mare va prima di tutto rispettato e le specie marine viventi adeguatamente protette.
I rifiuti di bordo, ad esempio, non vanno mai gettati in mare, ma conservati sull’unità e consegnati ai servizi di raccolta esistenti nei porti.
Nel nostro paese, lungo gli ottomila chilometri di litorale nazionale, sono state istituite ventiquattro “Aree Marine Protette”, dove vigono regole particolari per tutelare l’ambiente e le specie marine viventi.
Nelle Aree Marine Protette le regole disciplinano le seguenti attività :

– l’ormeggio e l’ancoraggio delle unità;
– la pesca;
– la navigazione;
– la balneazione.

Per rendere comunque fruibili queste aree di particolare pregio ed interesse, gli Enti gestori organizzano solitamente delle visite regolamentate o delle immersioni lungo i percorsi subacquei.
In alcuni casi sono organizzate anche delle uscite in mare, a bordo delle unità da pesca (pesca-turismo), o su speciali battelli che consentono di visionare i fondali.
A coloro che intendono visitare le Aree Marine Protette, nonché ai diportisti che intendono raggiungerle dal mare, consigliamo di prendere visione dei rispettivi regolamenti e delle ordinanze locali di polizia marittima.
E’ importante, infatti, conoscere le attività che possono essere effettuate ed i divieti che vigono nelle diverse zone.
La tutela dell’ambiente marino costituisce, per le Capitanerie di Porto, uno degli obiettivi primari.
Per tali materie, infatti, il personale della Guardia Costiera opera su precise e specifiche direttive del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dove è istituito il Reparto Ambientale Marino, formato da militari del Corpo.
Per maggiori informazioni sulle Aree Marine Protette, potete cliccare su

http://www.minambiente.it/. Ulteriori informazioni anche sul sito http://www.guardiacostiera.it/del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Fonte: Quotidiano on line della provincia di Cuneo

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: