CORALLI:PERSI 3MILA KM ANNO,5 VOLTE PIU’ DI FORESTE

ROMA, 10 AGO – La piu’ grande riserva al mondo di coralli sta morendo, ad una velocita’ cinque volte maggiore del declino delle foreste pluviali del pianeta. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Public Library of Science (Plos one), secondo cui ogni anno si perdono 3mila chilometri quadrati delle barriere degli oceani Pacifico e Indiano. I principali nemici dei coralli sono l’inquinamento e la pesca indiscriminata, a cui negli ultimi anni si sta aggiungendo l’aumento della temperatura dell’acqua. I ricercatori americani dell’universita’ del North Carolina hanno elaborato in tre anni i dati di piu’ di seimila studi compiuti tra il 1968 e il 2004 sulle barriere degli oceani Pacifico e Indiano, che racchiudono il 75% del patrimonio corallino mondiale. I risultati dell’elaborazione sono ‘sorprendenti’ secondo gli autori: i primi segni del declino dei reef risalgono gia’ agli anni ’60, anche se la prima accelerazione si e’ avuta negli ’80, durante i quali la perdita e’ stata dell’1% l’anno. Dal 1990 in poi il fenomeno ha avuto una robusta accelerazione, passando alla cifra attuale del 2%, che corrisponde a 3168 chilometri quadrati l’anno. Non sono risparmiati dal fenomeno neanche le aree protette. “Questi risultati hanno implicazioni anche per l’economia – scrivono gli autori John Bruno e Elisabeth Selig – perché ogni chilometro quadrato di barriera genera centinaia di migliaia di dollari di entrate per le popolazioni locali”.

Fonte: Ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: