Cariddi

cariddi.jpg

“L’altro scoglio, più basso tu lo vedrai, Odisseo,
  vicini uno all’altro, dall’uno potresti colpir l’altro di freccia.
  Su questo c’è un fico grande, ricco di foglie:
  e sotto Cariddi gloriosa l’acqua livida assorbe.
 Tre volte al giorno la vomita e tre la riassorbe
  paurosamente. Ah che tu non sia là quando assorbe! ”

 Omero, Odissea,  libro XII

Scultura di Giovanni Angelo Montorsoli, “Cariddi”

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: