Mini sommergibile a due posti

Se il motoscafo e la moto d’acqua non vi entusiasmano più, provate ad andare sott’acqua con un mini sommergibile personale. Si chiama C-Quester 2 (CQ2) ed è a tutti gli effetti un mini sommergibile in grado di farvi esplorare i fondali marini fino a 50 metri di profondità nel massimo comfort e senza dover indossare le bombole e la muta. Il guscio in plastica consente una visione a 360° del mondo marino mentre nell’abitacolo la pressione e l’ossigeno sono costantemente tenuti sotto controllo dal sistema computerizzato.

minisommergibile.gif

Come si guida il mini sommergibile. La velocità e la direzione del minisommergibile sono gestite da una semplice leva, simile al joystick dei computer. Il mini sommergibile può raggiungere una velocità di crociera di 5 chilometri orari. Un po’ barca e un po’ sommergibile. L’imbarcazione unisce le caratteristiche di un sommergibile nella parte subacquea e quelle di uno scafo. In superficie il mini-sommergibile CQ2 si muove come una normale imbarcazione. Rispetto ai modelli professionali ha un peso notevolmente inferiore che consente di sollevarlo con una semplice gru senza l’ausilio di navi d’appoggio. Il minisommergibile appartiene alla classe dei sommergibili ad un atmosfera in ambiente asciutto che non richiedono alcuna decompressione per i passeggeri.

La vendita dei mini sommergibili. L’idea è arrivata alla società olandese U-Boat Worx che dal prossimo anno lancerà sui listini vendita uno dei primi sommergibili biposto per clienti privati al costo di circa 100 mila euro. Il modello monoposto C-Quester 1 (CQ1) è invece già disponibile al prezzo di 65 mila euro. Il prodotto biposto è particolarmente indicato come attrazione turistica per spiagge e villaggi turistici per offrire tour guidati negli abissi anche a chi non sa nuotare.

Fonte: Ecomatrix

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: