AL VIA CAMPAGNA STAMPA PER STOP DECLINO SQUALI

ROMA, 25 AGO – ”Gli squali siamo noi”, capaci di mandare ”in zuppa, 400 milioni di anni di evoluzione”. Con questi slogan parte a settembre la campagna sui giornali italiani promossa da Shark Alliance Italia, un appello per la sopravvivenza delle popolazioni di squali ancora esistenti. Vittime di una fama immeritata di ‘pericolo dei mari’, in qualita’ di predatori hanno un ruolo essenziale per l’equilibrio dell’ecosistema marino. ”L’iniziativa nasce per sensibilizzare l’opinione pubblica e il governo italiano – spiega Domitilla Senni, responsabile di Shark Alliance Italia – sul drammatico declino degli squali in tutto il mondo e soprattutto nel Mediterraneo, con la speranza che il governo sposi questa causa e si attivi, a livello nazionale ma anche europeo, per promuovere misure efficaci di conservazione”. E la ricerca canadese in corso su 20 specie nel Mare Nostrum afferma proprio che si tratta di un allarme per le specie mediterranee di squali, che duecento anni fa abbondavano e oggi sono quasi spariti. ”Questo studio – spiega Senni – conferma la gravita’ della situazione nel Mediterraneo e la necessita’ di intervenire immediatamente prima che sia troppo tardi e diventi impossibile attuare un piano di recupero di queste specie”. Di qui l’appello di Shark Alliance Italia: ”Chiediamo ai ministri, delle Politiche agricole e forestali e dell’Ambiente, Paolo De Castro e Alfonso Pecoraro Scanio, di rendere operativa la proposta di un piano nazionale per la tutela degli squali e intervenire presso l’Unione europea per intraprendere un’azione analoga entro il 2008”. Ma perche’ preservare gli squali e’ importante? ”In quanto predatori – conclude Senni – svolgono una funzione fondamentale per l’equilibrio degli ecosistemi marini. La loro sparizione puo’ avere conseguenze a catena in tutto l’ambiente marino, come dimostrato da alcuni recenti studi”.

fonte: ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: