VENEZIA: LAVORI MOSE FANNO RIEMERGERE BRIGANTINO MARGARETH

re230ygsx_20070830.jpg

VENEZIA – Dalle acque della Bocca di Porto di Malamocco oggi e’ riemerso il Brigantino inglese Margareth: l’imbarcazione, 25 metri di lunghezza e otto di larghezza, e’ stata appoggiata su un pontone-laboratorio, dove sarà oggetto di un’accurata pulitura, di un rilievo meticoloso e di uno studio specialistico prima di essere inviata nel laboratorio di restauro. Il relitto era stato individuato l’anno scorso nell’ambito delle attività per la realizzazione della conca di navigazione legata alle opere del Mose per la difesa di Venezia dalle acque alte. Si tratta di un brigantino naufragato nel 1853 a ridosso della ‘fuosa’ portuale di Malamocco. Rappresenta, a tutti gli effetti, un evento per l’archeologia subacquea a livello mondiale, poiché fa parte di quella sparuta famiglia di antichi vascelli che hanno avuto l’onore del recupero e dello studio dettagliato in superficie. Il brigantino è solo l’ultimo dei reperti riportati alla luce nel corso dei lavori del Mose, grazie all’accordo di collaborazione tra il Magistrato alle Acque e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, che ha permesso ricognizioni strumentali e dirette di decine di ettari di fondali lagunari e portuali. La mole di dati frutto di queste ricognizioni, per le quali si è fatto uso dei più sofisticati sistemi magnetici e acustici, è stata vagliata e verificata direttamente sui fondali delle tre Bocche di Porto da squadre di tecnici e archeologi subacquei. Nei pressi dell’impronta della nuova lunata costruita poco fuori la bocca di Malamocco è stato rinvenuto nel 2003 il relitto dei Cannoni, un vascello di primo rango costruito in Arsenale presumibilmente nel 1698. La mole di reperti che ha restituito questa imbarcazione (materiali della vita di bordo, armi bianche e da fuoco, attrezzature navali) ne fa uno dei più importanti relitti di epoca moderna mai rinvenuto in tutto il mondo.

Fonte: ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: