Fili

12.jpg

Seduto in questo posto riesco a vedere il mare.
Io e lui soltanto.

Lei parla.
Le sue parole fuggono. Inciampano. 
Si smembrano.
Le singole lettere non fanno paura. Sono fili di ragnatela.
Le sue parole sulla mia testa.

Il mare.
La spuma argentea si infrange sugli scogli.
Come fuochi d’artificio, i mille zampilli.
Ha un colore cupo.
Nei miei occhi, gli occhi del mare.

Lei parla.
Fili che non trattengo. Le sue parole.
Il suo abbandono.

©G.d.M

immagine tratta da un dipinto vittoriano “Haunt of the Sea Mew”

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: