Vela: partita la manifestazione solidale europea

vela_classe_fun.jpgE’ partita oggi la parte agonistica vera e propria di “Voile en Tête 2007” la manifestazione nautica di dimensione europea, organizzata sotto la tutela di “Sport en Tête”, l’Unione francese delle Associazioni Sportive per la Salute Mentale, che per una settimana animerà le acque liguri fra Genova/Savona e il Golfo del Tigullio.
La tappa di oggi prevedeva il percorso Sestri Ponente Varazze.
Oggi gli equipaggi provenienti da Francia, Svizzera, Germania e Italia hanno potuto finalmente affrontarsi per la prima prova agonistica. Partita poco dopo le undici dalle acque di Sestri Ponente, la flotta ha affrontato le diciassette miglia di navigazione fino a Varazze con un bel vento teso da meridione fino al cancello intermedio di Arenzano, dove il vento è andato progressivamente diminuendo, ma ha comunque consentito a tutti di giungere sul traguardo. Il solo problema, ma certamente di minore entità, lo ha causato il moto ondoso. Qualche velista con mal di mare ma poco più.
Primi sulla linea del traguardo in tempo reale, ma bisognerà attendere il computo delle classifiche ufficiali in tempo compensato, gli svizzeri di Asa Valais che hanno battuto l’equipaggio di Chiavari, con skipper il noto velista Andrea Henriquet, che era stato protagonista di una bella partenza e di una prova tutta condotta in testa, a poche centinaia di metri dall’arrivo. Terzi i francesi di La Charitè sur Loire.
Ora le venti imbarcazioni con i loro equipaggi davvero speciali costituiscono uno spettacolo, tutte raggruppate sulla diga foranea del Marina di Varazze, uno dei main sponsor dell’evento.
Per la logistica e l’organizzazione a mare l’Associazione Vela in Testa 2007 gode del prezioso supporto delle sezioni locali della Lega Navale Italiana, che anche oggi hanno messo in atto tutte le procedure necessarie al corretto svolgimento della regata, dalla partenza fino alla conclusione a Varazze.
Oltre al Ministero della Salute italiano e francese, al Ministero delle Politiche Sociali, al Ministero delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive hanno aderito, concedendo patrocinio e forme di collaborazione, tutte le maggiori autorità e istituzioni italiane e liguri quali la Regione Liguria, le Province di Genova e Savona, i Comuni di Genova, Savona, Varazze, Camoglie Chiavari, la Società Italiana di Psichiatria, la Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana, il CONI, la Federazione Italiana Vela, l’Autorità Portuale di Genova, l’Ente Parco di Portofino, l’Associazione dei Promotori dei Musei del Mare e della Navigazione, l’Autorità Portuale di Genova, Ucina e Fiera di Genova e l’Unione Vela Solidale.
 
F.R.

Fonte: SavonaNews

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: