A precipizio negli abissi

mono.jpg

Da 0 a 100 metri e poi ancora più giù, a precipizio negli abissi: le pulsazioni rallentano, il corpo svanisce, ogni sensazione galleggia dentro nuove forme. Resta soltanto l’anima. Un lungo tuffo nell’anima che sembra assorbire l’universo.

Umberto Pellizzari
foto tratta dal sito apnearomagna.net

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: