COSTE SCOMPARSE

AUSTRALIA – Secondo Ian Goodwin, paleoclimatologo dell’Università di NewCastle, la costa orientale dell’Australia perderà circa cento metri di spiaggia nel giro di un secolo. Questo è quanto si evince dai dati dello studio presentato da Goodwin alla Greenhouse Conference 2007 svoltasi a Sidney. Responsabili del fenomeno sarebbero le onde dell’oceano, la cui azione erosiva sulle coste è stata potenziata dal cambiamento dei venti, a sua volta provocato dai cambiamenti climatici. L’impatto dei venti sulle coste australiane va così a sommarsi all’innalzamento del livello del mare, sempre imputabile ai mutamenti climatici.
Fonte: lanuovaecologia

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: