MARCHIO MEDITERRANEO DOC A 4 PARCHI MARINI ITALIANI

Marchio internazionale per quattro aree marine protette italiane: Plemmirio (Sicilia), Miramare (Friuli Venezia Giulia), Tavolara-Punta Coda Cavallo (Sardegna) e Torre Guaceto (Puglia) sono state inserite nel protocollo ”Aree Specialmente Protette di importanza mediterranea” come Aree idonee a rappresentare il patrimonio di biodiversita’ nel Mediterraneo. L’inserimento e’ avvenuto in occasione del recente incontro a Madrid fra i Paesi firmatari del ”Mediterranean Action Plan”, uno dei protocolli tecnici previsti dalla Convenzione di Barcellona – strumento giuridico del Piano d’ Azione delle Nazioni Unite – per garantire la qualita’ ambientale nel Mediterraneo. Lo ha reso noto un comunicato del ministero dell’Ambiente. Soddisfazione e impegno per la tutela della biodiversita’ e dell’habitat e’ stata espressa dal ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio. ”Un prestigioso riconoscimento che attribuisce ancora piu’ valore alle nostre aree marine e conferma l’importanza di tutelare i meravigliosi habitat del nostro Paese”, ha commentato il ministro. Il primo riscontro, avvenuto nella riunione di Madrid dei ”Focal Point” (i Centri Nazionali) impegnati nell’attuazione del protocollo tecnico in favore del Mediterraneo, sara’ seguito dall’adozione definitiva dello stesso che avverra’ in occasione del 15/o Meeting delle parti contraenti previsto per la meta’ di gennaio sempre in Spagna. Le quattro aree marine, che avevano presentato la propria candidatura durante il meeting Focal Point del giugno scorso a Palermo, si vanno cosi’ ad aggiungere al Santuario per i mammiferi marini, inserito nella lista gia’ dal 2001, e a Portofino, dal 2005. ”Questo ministero – ha concluso Pecoraro Scanio – continuera’ ad impegnarsi, insieme agli Enti Gestori e con il supporto scientifico del Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare, nelle azioni in favore delle specie minacciate di estinzione e nella tutela degli habitat affinche’ anche altre aree marine italiane ottengano il prestigioso riconoscimento di inserimento nella lista Aspim”.

Fonte: ansa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: