“M’immergo insieme”

camogli.jpgCAMOGLI (GE) – Nella località della Riviera ligure di Levante si è svolta ieri la prima edizione di “M’immergo insieme”, manifestazione paralimpica di subacquea. La manifestazione è stata organizzata dal Comitato italiano paralimpico Liguria, in collaborazione con la Facoltà di Medicina Scienze Motorie dell’Università di Genova e con il Parco Marino di Portofino. In mattinata, a partire dalle 9.00, tre iniziative: nella piscina comunale di Camogli si è tenuta una prova pratica di prima immersione aperta a tutti coloro che diversamente abili desiderano immergersi nell’elemento acqua; nelle acque davanti alla località di San Fruttuoso si sono svolti invece immersioni per chi ha già esperienze di subacquea; mentre a Camogli si sono tenuti laboratori ludico educativi in aula per la scuola primaria e secondaria di primo grado.
Nel pomeriggio, presso la sede dell’Istituto nautico statale Cristoforo Colombo, si è poi svolto un seminario aperto alla cittadinanza. Grazie alla collaborazione di Fipsas – Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquea – e della sezione italiana di Hsa – Handicapped scuba association international – e con l’intervento dell’Unità Spinale di Pietra Ligure (SV) è stato possibile ascoltare le testimonianze di tecnici, di medici e di sub che hanno superato i propri limiti fisici diventando atleti. Gli organizzatori, forti dell’esperienza in questo settore, sottolineano come l’immergersi nell’elemento acqua possa rappresentare per le persone disabili un’occasione ideale per l’attività sportiva, la ricerca dell’equilibrio psicofisico e il recupero delle capacità motorie e post trauma, oltre ad offrire la possibilità di spingersi verso l’agonismo. (Anselmo Roveda)

Fonte: superabile

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: