IN SCOZIA SI TESTANO LE TURBINE MARINE

ROMA – L’energia dal mare e’ una fonte rinnovabile poco sfruttata, ma con enormi potenzialita’. Una societa’ di consulenza inglese ritiene che il 20% del fabbisogno elettrico britannico puo’ essere coperto dalle onde. Proprio per questo motivo e’ stato inaugurato, di recente, un centro dove sperimentare le piu’ avanzate tecnologie per ricavare energia dal mare. I due laboratori sperimentali si trovano a nord della Scozia e li’ vengono monitorati il moto ondoso, le correnti, le maree e tutto quanto possa essere usato come fonte energetica e abbia a che fare con il mare. Il primo si chiama Billia Croo e si occupa di moto ondoso mentre nel secondo, Eday, si incanalano correnti che raggiungono la velocita’ di 4m/sec e vi si studiano le apparecchiature azionate dalle maree. I dati vengono poi elaborati in un centro di calcolo vicino a Stromness. I dispositivi ideati per convertire l’energia immagazzinata nelle onde e nelle correnti (turbine) sfruttano essenzialmente due caratteristiche: il dislivello nel profilo dell’onda e il moto delle particelle d’acqua sotto la superficie.
I centri sono aperti a chiunque voglia sperimentare i dati teorici prima di produrre per il mercato i propri macchinari. Il Governo e altri enti pubblici scozzesi hanno investito 15 milioni di sterline nel piu’ grande laboratorio al mondo dedicato alla sperimentazione sull’energia dal mare perché vogliono produrre energia rinnovabile da vendere al resto dell’Europa. In Italia, invece, e’ stato fatto ancora poco. Lo scorso anno, dopo tre anni di sperimentazione, nello Stretto di Messina e’ stato allacciato alla rete elettrica nazionale il primo generatore di elettricita’ che sfrutta le correnti marine. E’ una turbina tripala Kobold ad asse verticale, brevettata dalla societa’ locale Ponte di Archimede Spa, la cui potenza, attualmente e’ di soli 40 kW. Il progetto prevede di aumentare il diametro della piattaforma e di allungare di alcuni metri le pale della turbina, raggiungendo in questo modo una potenza di 150 kW.

Fonte: ansa

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: