Il mare e i pesci per curare i piccoli malati

immagine12.jpgPinguini bianchi e blu che nuotano in un mare azzurro, balene, delfini, tutti in diverse tonalità blu-azzurro, accolgono i bambini ospiti del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova. Colori e animali sono dipinti sulle pareti delle 11 camere da letto (una parete per camera), dei corridoi principali, della zona day hospital e colloquio parenti. Un grande, luminoso, colorato acquario che ha sostituito il bianco ospedaliero con il rinnovo del reparto, dotato l’anno scorso di due nuove avanzatissime sale operatorie e di un rinnovato reparto di degenza. Attrezzata con apparecchiature tecniche d’avanguardia come il neuronavigatore e il casco sterotassico, la Neurochirurgia del Gaslini si dedica alla cura di patologie del sistema nervoso centrale, tra cui i tumori dell’encefalo e del midollo spinale sono tra le più frequenti. Le sue camerette ogni anno ospitano più di 1.200 ricoverati, il 70% provenienti da fuori regione. 
“Proprio perchè trattiamo patologie complesse e spesso i nostri piccoli pazienti e i loro familiari devono trattenersi a lungo in ospedale – spiega il prof. Gianluca Piatelli, responsabile del centro Patologie spinali del reparto – abbiamo voluto creare un ambiente che fosse non solo funzionale, ma andasse incontro ai bisogni emotivi, psichici dei suoi ospiti. Io conoscevo da tempo due architetti che hanno esperienze nel campo del colore, Moreno Ferrari e Giovanna Marmori, li abbiamo incaricati del progetto. I due architetti hanno lavorato con un pittore dell’Accademia delle belle arti di Carrara, Giuseppe Gusini, che ha affrescato le pareti”.

Fonte: LaStampa

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: