Melatonina e fissazione dei ricordi

1317206.jpgL’ormone melatonina inibisce la formazione della memoria nel pesce Danio zebrato: è quanto sostengono in un articolo pubblicato sulla rivista “Science” i ricercatori dell’Università di Houston, in Texas.
Secondo le attuali conoscenze, la melatonina, prodotta nel cervello dalla ghiandola pineale durante la notte, è coinvolta nella regolazione dei ritmi circadiani e nello sviluppo della memoria.
L’organismo del Danio zebrato (Danio rerio) costituisce un modello di alcuni processi biochimici tipici dei vertebrati diurni, come gli esseri umani. Molti ricercatori ritengono inoltre che il consolidamento dei ricordi e la regolazione del sonno sia comune a molti vertebrati.
La qualità della memoria del Danio zebrato è stata valutata nel corso della sperimentazione in base alla capacità di ricordare un semplice esercizio predisposto dagli autori, guidati da Oliver Rawashdeh.
In molti esperimenti, si è riscontrato come la formazione della memoria sia durante il giorno più solida che di notte, quando la melatonina viene secreta naturalmente.
I risultati di quest’ultimo studio mostrano che la melatonina somministrata durante il giorno sopprime la formazione della memoria. Quando i pesci erano esposti alla luce costante, la formazione della memoria era più forte di notte e la melatonina era ridotta. Infine, quando al pesce erano somministrati farmaci che bloccano la loro capacità di secernere la melatonina di notte, la formazione della memoria veniva di nuovo migliorata.

Fonte: LeScienze

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: