Contro i pirati del XXI secolo una lista dei beni custoditi dal mare

europa-treasurehunt1611.jpgLa caccia ai tesori subacquei nelle acque mediterranee deve finire. D’accordo i 27 ministri della cultura che hanno accolto la proposta del ministro spagnolo Antonio Molina di creare una lista rossa dei beni del patrimonio artistico europeo finito nei fondali marini. Le più entusiaste le delegazioni di Italia, Grecia, Portogallo, Francia e Malta.
Oggi la ricerca dei relitti e dei loro tesori non è più impresa di avventurosi appassionati, ma di organizzate società che non lasciano più niente al caso. Un esempio per tutti la vicenda Odyssey, la società americana accusata dalla Spagna di aver sottratto al patrimonio storico spagnolo un tesoro sottomarino di inestimabile valore. Dagli abissi più profondi il caso Odissey per il momento è passato in tribunale.

Fonte: Euronews

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: