Il sorriso di Atlantide

Questo pensiero d’improvviso mi scuote
e annienta ogni pudore ed ogni difesa.
Avevo soffocato quella stupida attitudine
ai voli pindarici ed alle struggenti eroiche attese
e sopravviverò a questa mancanza di ossigeno,
malgrado le insidiose correnti arriverò…
In fondo agli abissi, tra antichi splendori,
di un mondo sommerso da migliaia di anni,
stupidamente ho temuto l’immensa e spietata
bellezza della profondità dei tuoi occhi.
Questo pensiero rende soave il risveglio,
scomodando il torpore, la consueta pigrizia,
rivivono fragranze estinte e tramonti d’incanto.
Le grandi speranze, travolte dall’ira di oceani in tempesta,
avvolta da una prodigiosa atmosfera, Atlantide
sorride intatta e volge un sguardo amichevole.
In fondo agli abissi antichi splendori
di un mondo sommerso da migliaia di anni ,
stupidamente ho temuto l’immensa e spietata bellezza
della profondità dei tuoi occhi…

Carmen Consoli

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: