Tonno rosso, l’Ue vara piano di protezione

immagine2.jpgI ministri europei della pesca hanno varato all’unanimità un piano di protezione del tonno rosso che impone di ridurre progressivamente le quote di pesca. Il provvedimento formalizza un impegno già preso nel giugno scorso su un vasto piano di salvaguardia per la ricostituzione degli stock nell’Atlantico e nel Mediterraneo. Si prevede tra l’altro di ridurre progressivamente le quote di pesca, di limitare le uscite in mare e di rispettare una nuova taglia minima nella pesca del tonno che passa da 10 a 30 kg. Al piano, i ministri hanno aggiunto una misura che era stata proposta dal parlamento europeo, quella cioè che dall’inizio del prossimo anno prevede per gli Stati membri la presentazione alla Commissione di precisi «piani» di pesca. L’Unione europea anche quest’anno ha superato le proprie quote di pesca del tonno rosso di circa 4.000 tonnellate e la Commissione internazionale dei tonnidi (Iccat) ha chiesto all’Ue la restituzione dello sforamento in tre anni. A livello mondiale l’Iccat ha deciso una riduzione della quota di pesca di tonno rosso fissata in 29.500 tonnellate nel 2007 per poi scendere progressivamente fino alle 25.500 nel 2010.

Fonte: LaStampa

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: