A rischio l’orso bianco

1238.jpgLa sopravvivenza degli orsi polari della Baia di Hudson, in Canada, è minacciata dallo scioglimento precoce dei ghiacci in primavera, che ne provoca la morte per stenti o annegamento. A dirlo è un équipe di scienziati statunitensi e canadesi, tra cui Ian Stirling, biologo presso il Canadian Wildlife Service di Edmonton, Alberta, e Eric Regehr del US Geological Survey di Anchorage, Alaska, sul numero di novembre del Journal of Wildlife Management.
Già nel 1999, prima che gli orsi polari iniziassero a diminuire, i biologi si dicevano preoccupati per la loro perdita di peso. Si era previsto che, se l’estate nell’Artico fosse arrivata prima del tempo, gli animali avrebbero dovuto lottare per sopravvivere. Per gli orsi bianchi, infatti, il ghiaccio è vitale poiché costituisce una piattaforma dalla quale cacciano il loro sostentamento primario, le foche dagli anelli e le foche barbate. Se non si nutrono abbastanza, sviluppano meno riserve di grasso per sopravvivere durante la più lunga stagione estiva. Inoltre, diminuendo di peso, le femmine perdono la capacità di allattare, portando a una maggiore mortalità tra i cuccioli. Ma finora non era mai stato dimostrato alcun legame tra lo scioglimento del ghiaccio dovuto ai cambiamenti climatici e la morte degli orsi.
Da sempre, il ghiaccio ricopre la Baia di Hudson per otto mesi l’anno, ma oggi si scioglie tre settimane prima rispetto a 30 anni fa. Dal 1984, gli studiosi hanno dotato gli orsi di trasmettitori e tatuaggi per poterli riconoscere e fare una stima di quanti sopravvivessero. Da allora sono diminuiti di più del 20 per cento e l’ultimo studio ha messo in luce che gli esemplari ad essere maggiormente colpiti sono i più giovani e i più anziani. In più, per ogni settimana di anticipo dello scioglimento del ghiaccio, la sopravvivenza di questi diminuisce fino al cinque per cento. “Prima avviene la rottura del ghiaccio, minori saranno i sopravvissuti”, dice Stirling.
Gli Stati Uniti stanno considerando di inserire l’orso polare nella Endangered Species Act, legge che protegge gli animali in pericolo di estinzione, e una decisione a riguardo è attesa per il prossimo anno. (m.g.)

Fonte: Galileo

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: