Ultima missione del super-rompighiaccio giapponese Shirase

shirase170.jpgE’ iniziata nei giorni scorsi la 49esima missione antartica giapponese e la 25esima (ed ultima) del rompighiaccio “Shirase”: uno dei più grandi al mondo, in grado di procedere anche in mari ricoperti da 1,5 metri di ghiaccio.
Lo Shirase è stato varato nel 1982, stazza 11.000 tonnellate ed è stato il terzo rompighiaccio giapponese dopo il Soya ed il Fuji. I programmi delle missioni da lui portate a termine hanno sempre previsto il trasporto di materiale, reperti scientifici e personale alla/dalla Base antartica giapponese “Showa”. Durante i suoi anni di operatività, lo Shirase ha anche effettuato operazioni di emergenza tra le quali una in Antartide (salvataggio dell’equipaggio di una nave australiana di ricerca) ed una nel Sud Pacifico (salvataggio, nel viaggio di rientro in Giappone, dell’equipaggio di uno yacht in grave avaria). Il futuro di Shirase, dopo il rientro in Giappone da questa sua ultima missione (previsto per l’Aprile 2008) non è ancora stato deciso, ma è certo che il suo successore, lo “Shirase 2”, già in costruzione, non sarà varato prima del maggio 2009. Per le missioni previste nel periodo di non possesso di un proprio rompighiaccio, il Giappone noleggerà quindi un’apposita nave australiana.

Fonte: Newton

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: