AUSTRALIA; SQUALI IN AUMENTO A NORD DI SYDNEY

SYDNEY, 19 DIC – Dopo l’attacco ad un surfista, ieri mattina, due piloti di aerei di ricognizione hanno detto oggi di aver notato che il numero degli squali, lungo le coste a nord di Sydney, e’ in costante aumento. Harry Mitchell lavora per l’Australian Aerial Patrol, una piccola compagnia che dal 1957 sorvola 300 chilometri di costa, ogni sabato e domenica, e da’ l’allarme ai bagnini se vede squali nuotare verso le spiaggie. Mitchell ha spiegato che questo e’ il periodo dell’anno in cui gli squali migrano verso nord, e che le miti temperature dell’oceano ne hanno attirati un gran numero verso le coste. ”Negli ultimi tre fine settimana ne avremmo visti una settantina”, ha detto alla radio Abc. Steve Bazic della Heli Services di Newcastle, e’ piu’ diretto: ”In un giorno ne avro’ contati 26. Non ne ho mai visti cosi’ tanti, e ogni anno aumentano. Ci sono quelli giovani, che sono piu’ piccoli, e poi le mamme e i papa’; e quelli sono enormi, un metro e mezzo solo di larghezza sulla testa”. Nella stessa intervista della Abc, lo scienziato Nick Otway ha gettato acqua sul fuoco. ”E’ difficile distinguere dall’alto. Ci saranno stati anche tanti delfini. E poi, secondo il calcolo delle probabilita’ e’ piu’ facile morire per una noce di cocco che ti cade in testa che per un attacco di squalo”. Poco convinto Bazic: ”Io in mare non mi butto. L’unica acqua che voglio vedere e’ quella della mia vasca da bagno”, ha detto.

Fonte: Ansa

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: