Nell’intestino dello squalo un potente antibatterico

Quelli provenienti dallo squalo sono tra i rimedi farmacologici più decantati e nello stesso tempo più discussi, anche per l’uso improprio che talvolta n’è derivato, nonché per le implicazioni animaliste. Tra le sostanze meno note, ma anche più interessanti, c’è la squalamina, un antibatterico isolato nel 1997 dall’intestino dello squalo spinarolo che, riprodotto in laboratorio, ha permesso la sintesi di una nuova classe di antibiotici molto efficaci. Squali a parte, sono tanti gli organismi animali e i vegetali marini – alghe, spugne, meduse e altri ancora – con potenziali principi farma-attivi.

Fonte: Repubblica

Advertisements

2 risposte a Nell’intestino dello squalo un potente antibatterico

  1. ale ha detto:

    grazie Miky & Erika per la vostra disponibilità!
    vi ho aggiunto ank’io…
    a presto!!

  2. erika ha detto:

    Grazie a te!
    🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: