Sanremo: pescato raro esemplare di pesce angelo

pesceangelo.jpgLunedì scorso nelle acque antistanti la città di Sanremo dal peschereccio Giovanni Padre, di stanza al Porto Vecchio della città dei fiori. “Dopo avere svuotato a bordo il sacco della cala che avevamo appena finito proprio davanti a Sanremo, su un fondale tra 80 e 100 metri – dice Pino Rametta, proprietario del peschereccio – ho subito notato questo strano pesce, che in tanti anni di esperienza in mare non avevo mai visto”.
E non solo lui, ma molti altri sulla banchina di Porto Vecchio sono rimasti sbigottiti alla vista del pesce; solo i pescatori più anziani ricordavano di averne visto qualcuno. L’esemplare è stato consegnato al biologo Fulvio Garibaldi, dell’Università di Genova, che ha provveduto all’identificazione della specie. “Si tratta di uno ‘squadro’ o pesce angelo (nome scientifico Squatina squatina), di oltre 1 metro di lunghezza e del peso di 10 kg. È un pesce cartilagineo, stretto parente di squali e razze. Una volta era abbondante anche nelle nostre acque, tanto che il nome di Baia degli Angeli con cui è conosciuta la baia di Nizza deriva proprio dalla grande abbondanza di questi animali. Poi la pesca e soprattutto l’inquinamento hanno portato alla rarefazione della sua presenza, tanto che negli ultimi 30 anni sono state rarissime le catture. Ora viene segnalato ancora sporadicamente in Sicilia, mentre è più abbondante nel Mediterraneo Orientale”.
E’ una specie di fondali non troppo profondi, che vive nascosta nella sabbia e può cibarsi anche di grosse prede; può arrivare fino a 80 kg di peso. Il ritrovamento di questo esemplare in Mar Ligure dopo tanti anni fa sperare che non si tratti solo di un esemplare isolato ma che poco a poco la specie possa tornare a popolare le acque della riviera di ponente. 
 
A. Gu.

Fonte: SanremoNews
 

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: