Troppo azoto negli oceani

13225691.jpgUn gruppo di ricerca statunitense e canadese ha rivelato un inaspettato ruolo dei gli allevamenti di pesce nel declino della qualità delle acque lungo le coste. In un articolo pubblicato sull’ultimo numero della rivista “Nature Geoscience”, Roxane Maranger e Nina Caraco dell’Università di Montreal spiegano che l’elemento chiave di tale correlazione è nel ciclo dell’azoto che entra ed esce dal sistema delle acque costiere.Lo studio, che per la prima volta esamina 58 regioni costiere del mondo, mostra come la mancanza di una gestione sostenibile e gli ecosistemi possa avere conseguenze ad ampio raggio.
“Il pesce accumula azoto come biomassa, e quando gli esseri umani lo pescano per consumarlo, riportano parte di questo azoto terrestre alla terraferma”, hanno spiegato i ricercatori. “Sebbene l’azoto sia essenziale per animali e piante che vivono negli oceani, il trasferimento di azoto operato dall’uomo dalla terraferma verso gli oceani ha determinato un innalzamento brusco dei livelli di questo elemento nelle acque costiere nell’ultimo decennio. I fertilizzanti ricchi di azoto finiscono poi nei mari, attraverso i fiumi. I resti di fertilizzanti rappresentano una significativa fonte di inquinamento da azoto per molte regioni costiere in tutto il mondo”.
Quarant’anni fa, gli allevamenti di pesce rimuovevano circa il 60 per cento dell’azoto presente negli oceani costieri che proveniva da fertilizzanti. Oggi questa percentuale è scesa al 20 per cento.
“Dal punto di vista storico non è una buona notizia”, ha concluso la Maranger. “L’aumento dei livelli di azoto negli ecosistemi costieri in tutto il mondo ha come effetto l’eccessiva crescita vegetale la mancanza di ossigeno, nonché la drastica riduzione della qualità dell’acqua e delle popolazioni di pesci e di altri animali.”
Al fine di gestire gli ecosistemi marini di modo sostenibile, con particolare riguardo alle impatto delle attività umane nel ciclo dell’azoto, gli scienziati raccomandano di riesaminare attentamente il ruolo degli allevamenti di pesci. (fc)

Fonte: LeScienze

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: