POSITANO, UN FILMATO POTREBBE SCOPRIRE GLI ASSASSINI DI DELFINI

Positano. I rangers d´Italia  sono riusciti a filmare un peschereccio che operava in zona vietata: potrebbe essere responsabile della vera e propria mattanza di mammiferi verificatasi nelle ultime due settimane, a causa delle reti illegali. Il filmato sarà visionato da carabinieri e capitaneria di porto, che hanno avviato le indagini sul caso. In sole due settimane, infatti, erano stati tre i delfini morti nel mare di Positano nella Costiera Amalfitana, paese che si trova nel Parco Marino di Punta Campanella e nel Parco dei Monti Lattari.

Il primo era stato ritrovato il 25 maggio scorso sulla spiaggia di Arienzo, il secondo domenica scorsa, addirittura decapitato, di fronte alla spiaggia Grande, il terzo macabro avvistamento lunedì mattina, ancora di fronte alla spiaggia di Arienzo e di quella che era la Villa di Zeffirelli. Tre delfini trovati morti in due settimane a Positano, ma non se ne sa la ragione.

“Non sappiamo ancora quale siano le cause dei decessi dei delfini – spiegano alla delegazione di Positano della Capitaneria di Porto – al momento non abbiamo ancora i risultati degli accertamenti”. Diverse le ipotesi, fra le quali prevale la possibilità che i delfini si siano impigliati in reti da pesca abusive e siano rimasti soffocati, o siano stati colpiti da qualche motoscafo.

Sgomento e rabbia si legge negli occhi di coloro che hanno avvistato per primi i delfini, e nello specifico la guardia ambientale E. Fucito (Rangers d’Italia) e il giovane F. Marino cha con la sua arte marinaresca ha contribuito successivamente al recupero del mammifero, in collaborazione con la motovedetta Guardia Costiera di Salerno coordinata dal capitano Attivissimo e dal nostromo Raffaele D´Urso, che nonostante i molteplici impegni legati alla Regata storica svoltasi ad Amalfi, sono arrivati sul posto tempestivamente.

Nei prossimi giorni l´Asl di Salerno effettuerà gli accertamenti del caso per risalire alla causa del delcesso.
Il caso, come detto, non è isolato, poichè alcuni giorni fa, sempre a Positano, venne recuperato unaltro delfino morto impigliato nelle reti.

Fonte: PositanoNews

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: